Placche di Baone – Falesia

Placche di Baone Ondulina

Un’altra bella falesia per tornare a scalare dopo la pausa invernale. I due settori che la compongono offrono gradi di arrampicata bassi (dal 3b al 6a) adatti sia al neofita, sia a chi vuole cominciare a riscaldarsi per la stagione estiva. Il paesaggio che le placche offrono è davvero incantevole; la zona è adatta a tutta la famiglia e servita di parcheggio, rastrelliera per le bici, servizi igienici e immersa nel verde dell’olivaia vi è addirittura un’area picnic . 

Le grigie placche sono un banco di prova e di formazione notevole e spesso si trovano corsisti alle prime armi accompagnati da guide alpine a cui chiedere informazioni sui tiri migliori o su altre falesie della zona. 

Particolarità di questa falesia sono le vie a più lunghezze che possono arrivare fino a un massimo di 110m. Sebbene siano placche inclinate si deve prestare attenzione ai movimenti in quanto le chiodature sono molto distanti tra loro (maggiori di 5 metri) e uno scivolone da primi non sarà certo una bella esperienza.

Per la sua conformazione, per i suoi gradi di difficoltà nonché per i servizi e il panorama che offre, questa falesia è assai frequentata nel periodo estivo, pertanto si consiglia di farci visita in mattinata o in tarda serata.

Placche di Baone Attimo Fuggente

Nel dettaglio:

Vi sono due settori denominati l’uno Attimo Fuggente e l’altro Ondulina. Il settore più a ovest è Attimo Fuggente che presenta 9 vie tutte di 3° grado ad eccezione della numero nove, ancora in fase di progetto, dove mancano le soste. Settore, questo, consigliatissimo ai più piccoli e a chi vuole muovere i primi passi su roccia. Tutte le vie sono composte da 4 tiri e negli ultimi è possibile trovare un po’ di sporco (arbusti, piante, terra).

Spostandosi più a est troviamo il settore Ondulina che ci offre una più ampia scelta di vie e difficoltà. Le 13 vie sono costituite da un numero di tiri minori per un’altezza media inferiore al primo settore, con una numerazione sequenziale che prosegue quella dell’Attimo fuggente ( la prima via dell’Ondulina è la numero 10).

Placche di Baone

Curiosità:

Entrambi i settori sono esposti a sud permettendone un’efficace scalata fin dalle prime ore del giorno. Fate attenzione all’ultimo tiro dell’Ondulina che non presenta un particolare interesse e in cui è facile far franare qualche sasso. Non vi sono percorsi di discesa e quindi può benissimo essere effettuata in doppia sulle vie: particolarmente divertente.

Negli anni si sono verificati numerosi furti nella zona del parcheggio. Consigliamo di non lasciare nulla di valore dentro le macchine, anche se ora la situazione sembra sotto controllo.

Placche di Baone più tiri

Attrezzatura: 

Nei paraggi non vi sono negozi adibiti al noleggio di attrezzatura, ma se ne avete bisogno, ad Arco, a pochi Km di distanza, vi sono numerosi punti noleggio utili al vostro scopo. Consigliamo e ricordiamo di avere sempre con se: scarpette, casco, rinvii(almeno 15/20 per ambo i settori), corda (minimo 60m per entrambi i settori), assicuratore (quello che vi è più comodo, rimandiamo le discussioni in altra sede, magari con una buona birra gelida al pub dopo una bella arrampicata), imbrago, magnesio (per i sofisti che grondano sudore: io son di questo club), cordino di emergenza, maglie rapide, borraccia, cibo di varia natura, cappello e crema solare. Ricordiamo sopra ogni cosa l’uso cosciente della testa e il rispetto di chi è sulla via vicina e di tutti i climbers.

Come arrivare:

Dal centro di Arco dirigersi verso Riva fiancheggiando i giardini e l’enorme fontana con i fiori. Oppure seguire le indicazioni per l’ospedale. Superato l’hotel Olivo (sulla sinistra) svoltare a destra e, all’incrocio, a sinistra. Seguire le indicazioni per Chiarano. Sorpassato l’ospedale ci si imbatte in un parcheggio sterrato (sulla destra) e di fronte si ha la Casa di Cura Eremo. Qui svoltiamo a destra e seguiamo le indicazioni per S.Giovanni e Padaro fino a quando non si sorpassa una vòlte di una casa. Non ci resta che svoltare a sinistra in Via al Monte e seguire le indicazioni per la falesia che ora sono più frequenti. Arrivati al parcheggio attraverso numerosi sentieri arriverete alle vie. 

Attenzione a chi ha grossi camper o macchinoni: le vie di Chiarano sono particolarmente strette. Si consiglia di parcheggiare prima di Via al Monte e di proseguire a piedi. In 15/20 minuti siete alle vie.

Coordinate Gps:

Parcheggio: N 45° 55,45’  E 10°52,28’

LE VIE:   SETTORE ATTIMO FUGGENTE dalla 10 SETTORE ONDULINA

Tabella Vie Placche di Baone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...